About

Alessandro Cidda (1964) è nato a Roma. Studia sociologia, psicologia sociale e comunicazione. E’ un creativo a 360° e lavora costantemente da oltre 20 anni al fianco delle maggiori aziende e istituzioni italiane per l’elaborazione di soluzioni creative per lo sviluppo di prodotti e servizi. Si avvicina alla fotografia alla fine degli anni 80’ dedicandosi alla fotografia di strada e al reportage. Nel 2001 pubblica il suo primo libro fotografico dedicato a un viaggio africano e nel 2006 pubblica le Erme del Gianicolo che entra ufficialmente nel repertorio della Biblioteca Capitolina e del Museo del Risorgimento di Roma e i cui contenuti fotografici e testuali diventano parte integrante del Museo di San Pancrazio in Roma. Nel 2005 inizia a lavorare in studio indagando il mondo della Fantasy e dei suoi personaggi. Nel 2006 espone presso la galleria Monocromo di Roma la prima serie di ritrattistica Fantasy denominata Fenomeni, che a oggi conta più di 50 ritratti. Alla ritrattistica affianca la realizzazione di composizioni a tema coinvolgendo Batman come principale testimone. Nel 2008 la Ennagon Gallery di New York gli dedica una personale dove vengono esposti i Fenomeni in grande formato e parte delle composizioni della serie Fantarealistica. Nel 2010 la Fondazione Marino Golinelli ha acquistato all’asta, organizzata da Christie’s presso il Museo Macro di Roma, a favore dell’IMI per la ricerca sul Melanoma, l’opera titolata BatTwins della serie Fantarealistica. Oggi il suo lavoro fotografico ed espositivo principale è legato al mondo della Fantasy in studio al quale affianca periodicamente dei lavori più tradizionali sui frammenti di vita e sull’accumulo di ricordi di persone o luoghi in cui si imbatte. In quest’area nel 2012 ha pubblicato Il Cielo in una Stanza, dedicato alla dimora di 14 mq di un frate camilliano di Casoria (NA), e Il Tempo e il Materiale, dedicato alla Cinears storico laboratorio di plastica e scultura a Cinecittà.

Alessandro Cidda was born in Rome in 1964. He studied sociology, social psychology and communication. He’s an all- round creative and has worked continuously for over 20 years with major Italian companies and institutions, designing creative solutions for product development and service expansion. He approached photography in the late 80’s dedicating himself to street photography and reportage. In 2001 he published his first book of photographs dedicated to a trip to Africa, and in 2006 he published Le Erme del Gianicolo (The Herms of Janiculum) that officially entered in the repertoire of Capitolina Library and the Museum of the Risorgimento of Rome. In 2005 he started working in studio investigating the Fantasy world and its characters. In 2006 he exhibited, at the Monocromo gallery in Rome, his first series of Fantasy portraits called Fenomeni (Phenomena), which now counts more than 50 portraits. Portraits alongside the realization of themed compositions involving Batman as the main witness. In 2008 the Ennagon Gallery in New York dedicated him a solo exhibit where Fenomeni were exposed in large format together also with part of the Fantarealistica compositions. In 2010 the Marino Golinelli Foundation purchased, at the auction organized by Christie's at the Macro Museum in Rome, in favor of IMI for Research on Melanoma, the work titled BatTwins of the Fantarealistica series. His main photographic and exhibition work is related to the world of in-studio Fantasy. He also produces more traditional secondary works, mainly dedicated to fragments of life and the accumulation of memories of people and places he encounters. In this area he has published in 2012 Il Cielo In una Stanza (Heaven in a room) dedicated to the 14 square meters house of a Discalced Carmelite of Casoria (Naples), and Il Tempo e il Materiale (Time and Material) dedicated to Cinears, the historical sculpture and plastic workshop at Cinecittà.

A_Cidda_2018_Low.jpg